mercoledì 30 giugno 2010

Idee: titoli riciclati o handmade

I titoli scritti con lettere chipboard o lettere adesive hanno un fascino particolare e sono bellissimi da vedere, è risaputo. Però spesso capita che ci manchino alcune lettere per completare il titolo che avevamo in mente, o non abbiamo un alfabeto di un determinato tipo/colore/grandezza da adattare alla pagina. Oppure chi ha appena cominciato a scrappare sicuramente non ha una vastissima scelta di alfabeti già pronti: io ad esempio all'inizio non ne compravo affatto... ero convinta di dovermi scrivere i titoli da sola con il pennino da calligrafia, oppure li scrivevo al computer e li stampavo.

Vorrei mostrarvi alcuni modi per scrivere i titoli nelle pagine scrap senza per forza dover usare degli alfabeti già "confezionati". Non è solo un modo per risparmiare, ma anche per creare divertendosi.

Come primo esempio parto proprio dai titoli scritti al pc.
Perchè i titoli che scrivevo al computer quando ho iniziato a scrappare non erano belli o interessanti?
Perchè non basta scriverli e stamparli, ci vuole un tocco di creatività!

In questo LO, ispirata dai lavori di Elsie Flannigan, ho scritto un titolo con un normalissimo carattere ARIAL grassetto, grandezza 160, e l'ho stampato. Troppo banale se lasciato così e incollato... e allora ho ritagliato senza alcuna precisione ogni lettera lasciando un bordino intorno, le ho incollate sulla carta verde e le ho anche pinzate. In questo modo, a costo zero, ho ottenuto un titolo... direi funky ;-)



Per il prossimo LO invece ho deciso di stampare due titoli molti grandi su lucido (un lucido apposito per stampe laser, in questo caso). Il titolo principale, quello "effetto dymo" l'ho ritagliato seguendo il contorno e ho dipinto il retro con dell'acrilico bianco, per farlo risaltare. L'altro titolo, il quale è solo contornato, l'ho incollato sulla carta patterned per un effetto in trasparenza.
Le scrittine fatte con la Dymo si abbinano al titolo principale.


Un altro metodo irrinunciabile... sono i timbri! Investire in qualche set di timbri alfabeto è importante, si possono utilizzare all'infinito.

Questa è la bellissima interpretazione di Francy:



Un altro metodo infallibile è cucire i propri titoli. In caso non vogliate disegnare a mano, esistono in commercio delle apposite mascherine che aiutano a bucare la carta nei punti giusti.
Questa è la fantastica interpretazione di Enri:

 
say cheese

Ora passiamo alle scritte a mano... che possono spaventare le più "perfettine" ma che io adoro!!!

La scrittura a mano in corsivo, irregolare ma artistica, effettuata con pennello e inchiostro/acrilico diluito, è uno dei tratti distintivi della bravissima Julie Fei-Fan Balzer.
Secondo me questo tipo di titolo sta meglio sulle pagine "artistiche", come questa:

(P.S. la sfida "Foto di gruppo" scade il 4 luglio, ancora pochi giorni per partecipare!)

... oppure questa, con lo sfondo interamente realizzato a mano (collage, vari passaggi di glimmer mist e mascherature, e infine acrilico bianco diluito).


Il titolo sarebbe il titolo di un album degli Shandon, e l'ho scritto con acrilico "in questo caso troppo diluito" bianco. Sembra parte dello sfondo ^__^

Ultimamente, sempre ispirata dalle due muse sopra citate, mi piace scrivere a mano in stampatello e ritagliare lettera per lettera.
In questa pagina ho disegnato ogni lettera della parola LOVE sulla carta adesiva effetto legno per i cassetti, ho ritagliato tutto singolarmente e ho sporcato i bordi con un chalk marrone.
Invece la parola NATURE è stata scritta a mano, e colorata con il marker, direttamente sulla patterned. Per dare un effetto 3D ho usato il Matte Accent, il fratellino opaco del Glossy Accent, che ha dato un effetto "patina in rilievo".


Mi erano rimasti "i retri" delle lettere adesive LOVE che avevo staccato... e come resistere? Li ho usati come titolo!! Io tra l'altro tengo via, quando non mi si strappa, il retro delle letterine adesive già pronte che uso... perchè non si sa mai... magari li posso usare nelle pagine di art journal...
e invece stavolta li ho usati su un LO, per scrivere la parola "Kitty", e mi sono aiutata con l'aggraffatrice (detta anche spillatrice o pinzatrice...) per attaccarli.


Un altro metodo che uso spesso è disegnare il contorno delle lettere chipboard oppure usarle come masking spruzzando del glimmer mist intorno.
In questo LO ho disegnato il contorno delle lettere chipboard partendo dal negativo (il cartoncino da cui si estraggono le lettere), ho ripassato con il marker nero e poi dentro invece di colorare ho solo applicato il Glossy Accent, per un effetto tono su tono-lucido-3D.


Per finire... vi consiglio di rivedervi la gallery di One More Scrap di questo mese, perchè la sfida consisteva nel realizzare dei titoli a mano... e ci sono dei layout e delle card assolutamente fantastici a cui ispirarsi!

Ciaooo

9 commenti:

Simona ha detto...

Bellissima lavori... pieni di spunti, grazie!

Pamela ha detto...

Grazie Illy per i mille preziosi consigli!!! Bellissimi i tuoi LOs ;-)

*Katia* ha detto...

come sempre una rubrica utilissima! grazie!

Lisanna ha detto...

bravissima.. e quanti layout!!! mamma mia.. ti rubo di sicuro l'idea del glossy...

kushikushi ha detto...

tantissime idee!!! Grazie Illy!

Ali marla ha detto...

fantastico questo post!!! ;)

Francy ha detto...

Quante bellissime idee ci hai dato con questo articolo. Grazie mille.

Gio ha detto...

Che LO ispirati!! Si, i ttoli sono anche per me un incubo, da piccoli a grandi! Provero'!

Kyky ha detto...

posto anche qui...
ho fatto il titolo a mano:
http://scrapclubcafe.ning.com/photo/ive-got-the-power-1?context=album&albumId=2798075%3AAlbum%3A6544

Posta un commento